Il museo di Villa Croce offre laboratori e percorsi dedicati a scuole, gruppi e privati.
Prenotazione obbligatoria. Sezione Didattica del Museo
Paolo Scacchetti tel: 010 580069 / 585772
e-mail: pscacchetti@comune.genova.it

LABORATORI

L’esperienza proposta dalla Sezione Didattica del Museo di Villa Croce, attraverso i suoi laboratori crea prima con la formazione e successivamente con la  sperimentazione lo sviluppo dei linguaggi grafici, pittorici e plastici e degli strumenti di comunicazione.
La parte più interessante per i partecipanti è sicuramente la ricerca che permette di sviluppare l’ingegnosità, nella definizione delle soluzioni grafiche.
Per questo motivo ogni progetto è strutturato per rendere il lavoro proprio e distintivo della crescita. Non importa infatti il risultato estetico raggiunto ma il percorso che ogni partecipante si è sforzato di compiere per giungerlo.
Non suggeriamo modalità o elementi predefiniti ma lasciamo che ognuno trovi la sua strada per esprimersi con quello che ha visto, ha sentito, ha immaginato e che subito prova a fare.

I PROGETTI PER L’ANNO SCOLASTICO 2015/2016

Le proposte per quest’anno scolastico sono divise in 2 tipologie:
PROGETTI 3 INCONTRI: sono previsti 3 incontri programmabili nel corso dell’anno scolastico da circa 2 ore ciascuno. Un incontro al museo, uno a scuola il terzo da definire in base al progetto.
Costo 3€ per alunno comprensivi dei 3 incontri, eventuale costo del biglietto di ingresso al Museo, materiali specifici per i laboratori, due volumi omaggio tra le pubblicazioni prodotte dal Museo di Villa Croce destinati alla biblioteca di classe.
PROGETTO 1 INCONTRO: il laboratorio è realizzabile presso la scuola o presso lo spazio didattico del museo. La durata è di circa 2 ore.
Costo: 2€ per alunno presso la scuola dal lunedi al venerdi; gratuito ( fatto salvo l’utilizzo di materiali particolari) presso lo spazio didattico del museo dal martedi al venerdi.

VISITE GUIDATE ALLE MOSTRE TEMPORANEE

Le visite guidate al Museo di Villa Croce, curate dalla Sezione Didattica, vengono proposte alle scuole e prevedono a seconda del tipo di utenza vari livelli di approfondimento. Attraverso il dialogo e la partecipazione proattiva degli studenti, le visite evidenziano i fili conduttori all’interno del percorso espositivo e forniscono chiavi di lettura sui contenuti della mostra.
Adatto a scuole di ogni ordine e grado
Dove: museo d’arte contemporanea Villa Croce
Durata: 1 incontro circa 1 ora e 30’

BACK TO THE FUTURE

Alla scoperta dell’arte contemporanea attraverso le opere delle collezioni permanenti del museo di Villa Croce.
Una selezione di opere delle Collezioni del Museo di Villa Croce viene proposta ai partecipanti al workshop  al fine di generare un percorso che possa avviare un metodo di lettura all’opera di arte contemporanea.
Obiettivi: La scoperta dell’arte contemporanea attraverso i suoi protagonisti.
Per scuole di ogni ordine e grado
Dove: museo d’arte contemporanea Villa Croce (percorso abbinato ad una fase laboratoriale)
Durata: 1 incontro da 2 ore e mezza

BE MOVING

A partire dalle opere dell’artista Shozo Shimamoto e del gruppo Gutai, il laboratorio Be moving si popone di esplorare anche se in termini semplificati il rapporto tra il gesto e il segno.
Dopo una introduzione sul linguaggi dell’arte contemporanea vicini a questi ambiti di ricerca (action painting, dripping, tagli..) verrà proposto ai partecipanti di rielaborare attraverso il linguaggio gestuale un elaborato grafico collettivo.
Obiettivi: La scelta dei colori, delle tecniche e dei segni sovrapposti come rappresentazione di un soggetto reale liberato dai contenuti iconografici codificati.
Adatto alla scuola elementare ( 2 ciclo classi IV, V ) e media inferiore in considerazione dell’utilizzo di colori liquidi richiede la predisposizione di uno spazio laboratoriale adeguato.
Dove: presso la scuola.
Durata: 2 incontri da 2 ore e mezza.
Materiali necessari: pennelli, colori acrilici

MY WAY

Il laboratorio, proposto dal Museo di Arte contemporanea di Villa Croce, partendo dalla ricerca realizzata da alcuni artisti contemporanei sugli oggetti e sui percorsi suggerisce ai ragazzi una riflessione sulle loro mappe mentali. Gli incontri, dopo una parte teorica e un sopralluogo sul territorio, fatto di scatti fotografici e raccolta di oggetti significativi, prevedono la realizzazione di un elaborato legato alla rappresentazione dei percorsi e reso personale dalla modalità di ricostruzione della mappa non più con le sole le caratteristiche cartografiche ma rielaborata attraverso la sensibilità individuale.
Obiettivi: astrazione e arte concettuale. Superamento della rappresentazione stereotipata.
Adatto a scuola elementare (classi IV – V), scuola media inferiore, scuola media superiore (classi I, II).
Dove: museo d’arte contemporanea Villa Croce e presso la scuola
Durata: 2 incontri (1 modulo mattina ciascuno) per la scuola elementare, 2 incontri (totale 4 ore) per la scuola media
Materiali necessari: macchina fotografica, stampante a colori, forbici, colla, 1 striscia di cartoncino 25x70cm (circa)

ARTISTI PER CASO

Basato su “the inventory game” (il gioco dell’inventario) di Lucio Pozzi: Ideato dall’artista nel 1969 e successivamente da lui utilizzato per finalità didattiche, propone la costruzione di un disegno con modalità rovesciate rispetto alle tradizionali. Un disegno parte comunemente da un’idea ( da un titolo) e si esplicita attraverso la rappresentazione del soggetto, in Artisti per Caso gli elementi del disegno ( materiali e immateriali) vengono assegnati casualmente e casualmente si trovano a convivere sul foglio.
Obiettivi: utile a sollecitare con i ragazzi riflessioni sulla costruzione del disegno soprattutto in riferimento all’arte aniconica come necessità comunicativa più che come semplice risultato estetico.
Adatto a scuola elementare, classi IV e V, scuola media.
Dove: museo d’arte contemporanea Villa Croce o presso la Scuola.
Durata: 1 incontro da 2 ore e 30’
Materiali necessari: 1 foglio F2 per ciascun partecipante, forbici, colla, colori ecc.
Altri materiali forniti direttamente dalla Sezione Didattica.

ARTE E SCUOLA

Il progetto “Arte e Scuola” nasce dall’idea di voler rendere continua e progettuale la presenza della sezione didattica del museo di Villa Croce all’interno della scuola elementare prevedendo non un semplice incontro ma un percorso che per ogni anno scolastico ( dalla 2a alla 5a classe) accompagni i bambini in un viaggio alla scoperta consapevole dei vari aspetti proposti dalla lettura di un’opera di arte contemporanea. I progetti per i diversi anni sono i seguenti
2 elementare – il colore e la forma   (incontri e laboratori)
3 elementare – geografia del presente (incontri e laboratori)
4 elementare – il tempo e lo spazio (incontri e laboratori)
5 elementare – gli oggetti e le memoria (incontri e laboratori)
Obiettivi: un viaggio nell’arte contemporanea e superamento della rappresentazione stereotipata
Adatto a Scuola Elementare, classi: II, III, IV, V
Dove: museo d’arte contemporanea Villa Croce
Durata: 3 incontri di 1 modulo mattina ciascuno da 2 ore 30’
Materiali necessari: 1 foglio F2 liscio per ciascun partecipante, forbici, colla, ecc.

CON LE MANI

Dopo una breve introduzione teorica gli alunni saranno sollecitati a rappresentare le sagome delle loro mani prima in una modalità bidimensionale (disegnandole e colorandole su un foglio), trasformandole successivamente in una struttura tridimensionale (ritagliandole e incollandole su un cartoncino di base) e come ultimo passaggio in una rappresentazione che utilizza il corpo (le loro mani) Il soggetto da rappresentare allude ad una situazione reale (la nascita di un fiore, un prato a primavera, una piazza affollata, una giornata di pioggia ecc…). Ne deriverà una riflessione sulla possibilità di usare diversi linguaggi (grafici, cromatici, plastici, performativi ) per rappresentare lo stesso soggetto.
Obiettivi: Dal disegno alla performance. Il linguaggio del corpo che diventa comunicazione
Adatto a scuola elementare, classi IV, V e Scuola Media Inferiore
Dove: museo d’arte contemporanea Villa Croce o presso la scuola
Durata: 1modulo mattina circa 3 ore
Materiali: 1 cartoncino liscio bianco formato F2, pennarelli, 2 guanti in lattice (mis piccola) per ciascun partecipante

DAL SEGNO AL DISEGNO

Il segno è una forma ricorrente nelle arte del ‘900 sia in termini di scrittura come nel caso della Poesia Visiva sia in forme più libere e meno codificate come nel caso dell’Informale. Il laboratorio intende sviluppare una riflessione sulla calligrafia dei segni e sul loro valore attraverso alcuni esempi proposti dalle opere delle Collezioni del Museo. I partecipanti saranno guidati in un percorso che attraverso il segno riprenda i concetti di memoria, emozione, creatività individuale.
Obiettivi: Astrazione e arte concettuale. Superamento della rappresentazione codificata
Adatto a scuola elementare, classi III, IV, V, scuola media inferiore, classe I
Dove: museo d’arte contemporanea Villa Croce o presso la scuola
Durata: 1 incontro da 2 ore e 30’
Materiali: 1 foglio F2 liscio per ciascun partecipante, forbici, colla, pennarelli, matite colorate.

CONTEMPORANEAMENTE BUONO

L’arte, ha sempre avuto come   elemento imprescindibile di riferimento, la storia dell’uomo e del suo vivere quotidiano. Gli artisti hanno considerato il cibo e il suo consumo, oltre che in termini di rappresentazione soprattutto come elemento di relazione tra i soggetti.
Il percorso proposto per questo work shop intende esplorare la parte terminale di questa “linea del tempo” cercando di raccontare come gli artisti contemporanei abbiano trasformato il pranzo o la cena in forma di comunicazione. Dalla Poesia Visiva di Corrado d’Ottavi e la sua critica massmediologica su cosa e come mangiamo, ai menù palindromi di Daniel Spoerri e della sua Eat Ert, per arrivare ai banchetti/performance di Vanessa Beecroft.Il progetto propone di costruite un “ vero” ristorante inventando o reinterpretando, con materiali diversi le varie portate del pranzo. Lavorando su piatti di carta o fotocopie degli stessi i cuochi/artisti definiranno un menù da presentare ai loro ospiti. Alla fine della fase creativa le pietanze verranno portate a tavola e i commensali le condivideranno convivialmente.
Obiettivi: Un viaggio tra produzione grafica e performance. La scoperta dei linguaggi dell’arte contemporanea come sistema di comunicazione.
Adatto: scuola elementare, scuola media inferiore.
Dove: museo d’arte contemporanea Villa Croce o presso la scuola
Durata: 3 incontri da 2 ore
Materiali: Piatti di plastica bianca, stoffa, fili materiali vari, colla vinilica, pinzatrice, altri materiali forniti direttamente dalla Sezione Didattica

CHI CERCA TROVA… E POI SCATTA

Il progetto intende mettere in evidenza le opere di arte contemporanea presenti in città e proporre con la formula della caccia al tesoro la possibilità di scoprire e comprendere i lavori degli artisti contemporanei presenti sul territorio cittadino. Le opere dovranno essere trovate, identificate e poi… fotografate.
Successivamente la classe costruirà un proprio percorso espositivo per immagini (a stampa o meglio in forma digitale) completando l’esperienza con una serie di considerazioni e commenti alle opere.
Obiettivi: Le finalità didattiche dell’esperienza mirano ad arricchire la cultura e la sensibilità nei confronti dell’opera di arte contemporanea e a comprendere il significato di nuove forme di espressione creativa, in termini di materiali e linguaggi artistici, non relativizzando o sminuendo la grande tradizione scultorea italiana ma amplificandone valenze e significati.
Adatto a Scuola Media Inferiore e superiore
Dove: museo d’arte contemporanea Villa Croce e in città
Durata: 2 incontri ( totale di 5 ore) 1 uscita autonoma per effettuare le fotografie.
Materiali: Macchina fotografica digitale, 1 computer per l’elaborazione delle immagini.

PER ALTRI LABORATORI LEGGI QUI