Dove: Museo d’arte contemporanea Villa Croce
Quando: 11 maggio – 16 luglio 2006

APPROFONDIMENTO

La mostra “ Marcel Duchamp: una collezione italiana “ presenta per la prima volta in Italia la collezione di Luisella Zignone; 150 opere tra disegni, grafiche, foto e readymade che documentano compiutamente l’attività concettuale dell’artista francese, ineliminabile punto di riferimento per tutta l’arte contemporanea dagli inizi del ‘900 ad oggi.
Per molti se non per tutti gli appassionati d’arte contemporanea, Marcel Duchamp è prima ancora che un artista, il simbolo e lo stereotipo dell’arte “come idea”, l’insostituibile protagonista di un gesto dissacratorio che sottrae al contesto un oggetto “indifferente” e gli attribuisce con ciò lo statuto di opera d’arte, il punto di partenza del percorso dell’arte dal Novecento ad oggi, la sua giustificazione e il suo peccato originale che l’ha per sempre allontanata dal paradiso terrestre di un rapporto integrato con la società e con i suoi valori, a cominciare da quella categoria estetica del “gusto” a cui Duchamp deliberatamente si sottrae proprio con la scelta estrema del ready-made. Così mentre un quadro di Picasso appare ormai a tutti, o quasi, un capolavoro-feticcio da ostendere ed ammirare anche se non lo si comprende, lo scolabottiglie di Duchamp è ancora vissuto dai più come un corpo estraneo nel mondo dell’arte e dagli appassionati come la bandiera di una rivoluzione appena cominciata!