Dove: Museo di Arte Contemporanea di Villa Croce
Quando: 24 ottobre – 24 novembre 2013
a cura di Laura Serani
in collaborazione con Comune di Reggio Emilia, Fotografia Europea

Approfondimento

Spegnere le luci di una città per poter illuminare il cielo stellato.

Quando questo non basta, si può prendere la città e spostarla sulla sua latitudine, fino a trovare il cielo giusto per illuminarla.
Thierry Cohen lo fa nel suo progetto Darkened Cities, grazie alla fotografia e alla manipolazione digitale.

I suoi soggetti sono città metropolitane come New York, Shangai o Rio de Janeiro durante il giorno.

Manipolando l’immagine le ha rese spente, scure e buie. Ogni silhouette è stata inserita sotto un cielo stellato che si trova in un altro luogo, ma alla stessa latitudine della città. Ed ecco questi agglomerati urbani stagliarsi come reliquie morte di un tempo passato contro cieli fulgidi e splendenti, che mostrano una luce che abbiamo dimenticato.

Uno spettacolo che sarebbe comunque precluso a causa dell’inquinamento luminoso di cui soffre qualsiasi di queste città e che rende questi cieli impossibili, non solo per geografia, ma anche perché mai il buio può raggiungerci nelle notti cittadine.

La mostra è stata presentata in occasione del Festival della Scienza 2013