Dove: Museo di Arte Contemporanea di Villa Croce
Quando: 25 marzo – 20 giugno 2010
Inaugurazione: mercoledì 24 marzo 2010 – ore 18.00
In collaborazione con Artube.it/agenzia Seashooner
Orario: martedì-venerdì 9.00/18.30; sabato e domenica 10.00/18.30
Chiuso il lunedì
Informazioni e prenotazioni: tel. 010.5959345
e-mail: biglietteriavillacroce@comune.genova.it – museocroce@comune.genova.it

Organizzatori:
La mostra, a cura di Thomas Levy, Barbara Räderscheidt e Sandra Solimano, è prodotta dal Museo d’arte contemporanea di Villa Croce in collaborazione con Genova Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura e con Artoma – Kunst – und Kulturmanagement di Amburgo

APPROFONDIMENTO

Il Museo di Arte Contemporanea di Villa Croce presenta l’importante retrospettiva DANIEL SPOERRI: DAI TABLEAUX-PIÈGES AGLI IDOLI DI PRILLWITZ, una lettura critica complessiva dello straordinario lavoro di uno dei protagonisti dell’arte contemporanea, a partire dalla sua adesione al gruppo dei Nouveaux Réalistes, nell’ottobre del 1960, sino ad oggi.

La mostra, organizzata in occasione degli ottanta anni di Spoerri, si inserisce nel ciclo delle esposizioni dedicate da Villa Croce ai grandi protagonisti dell’arte del Secondo ‘900, da Duchamp a Beuys ad Allan Kaprow.

Il percorso inizia all’esterno del Museo e nella stanza del Camino, al primo piano della Villa, con alcune recenti sculture della serie “Idoli di Prillwitz”: Il guerriero, Ragazza con piede d’elefante, Il palombaro, Il mostro-granchio, realizzate dal 2005, con una definitiva traduzione nella materia del bronzo di assemblaggi che generano figure tanto aberranti quanto fantastiche.

Una sezione de la Catena genetica del mercato delle pulci, collocata sulle pareti dello scalone d’accesso al piano nobile, accompagnerà i visitatori, senza soluzione di continuità, al primo piano del Museo.

Qui le prime tre sale saranno dedicate all’opera più nota di Daniel Spoerri, i Tableaux-piège, da quelli storici degli anni ‘60/’70 alla rivisitazione del soggetto in anni più recenti, con particolare riguardo alla serie Sevilla Series “Eaten by…”.

Il principio della serialità è d’altro canto uno degli elementi fondanti del modo assolutamente innovativo di intendere l’arte, teorizzato da Spoerri già alla fine degli anni ’50 (1957/1959) nella rivista “Material”, una delle prime raccolte di poesia concreta ed ideogrammatica. Risalgono agli anni 1959-60 le edizioni M.A.T. (Moltiplicazione d’Arte Trasformabile) che, in polemica con l’idea dell’unicità dell’opera d’arte, rappresentano il primo esempio di arte moltiplicata e non riprodotta secondo i processi tradizionali.

A seguire saranno esposti gli assemblaggi fotografici delle Investigazioni Criminali, i collages de “L’encyclopedie de Diderot et D’Alembert, le composizioni de il Carnevale degli animali e nell’ultima stanza le potenti strutture dei Corps en morceaux.
In ogni stanza dedicata alle diverse serie tematiche sarà collocata una scultura degli Idoli di Prillwitz, a sottolineare il carattere circolare della ricerca di Spoerri che si evolve e muta nel tempo pur nella coerenza di un’ispirazione visionaria che ha dato vita a una galleria quasi infinita di creature ibridate, tra biologico e inanimato, in una sorta di impossibile catalogazione dei fantasmi dell’inconscio.

La mostra prosegue al secondo piano del museo con alcune delle sue più note serie di lavoro: da l’Histoires des boites à lettres a Les Lepreux d’Islande, dai Background Landscapes ad alcune opere della serie delle Collezioni che sottolineano l’attitudine dell’artista a una sorta di bricolage mentale, prima ancora che manuale.

L’antologica di Daniel Spoerri al Museo di Villa Croce di Genova, in una città il cui collezionismo privato e le gallerie hanno sempre dimostrato particolare interesse al suo lavoro, conferma la stretta relazione tra l’artista e il museo che ha già esposto sue opere in due importanti occasioni, nel 1992 (mostra “Frammenti, interfacce, intervalli. Paradigmi della frammentazione nell’arte Svizzera”, a cura di Viana Conti) e nel 2002 (mostra “The Fluxus Constellation” a cura di Sandra Solimano).

EVENTI COLLATERALI

24 aprile 2010
Andar per Arte Dalle ore 16 concerto MuMu, visita alla mostra, aperitivo.
Il percorso prosegue a Palazzo Ducale per la visita della mostra “Isole mai trovate” e nelle 22 gallerie d’arte del circuito Start, eccezionalmente aperte sino alle ore 23.

12 – 13 maggio 2010
Reading di artisti / ore 17
Lettura di scritti di Daniel Spoerri e di alcuni degli artisti presenti nella mostra “Isole mai trovate” in corso a Palazzo Ducale.
A cura degli allievi della Scuola del Teatro Stabile di Genova coordinati da Anna Laura Messeri

15 maggio 2010
Notte dei musei
Apertura straordinaria sino alle ore 23.
Dalle ore 21 “Barrio Mediterraneo”.
Magie etnie ritmi culture fusi in un’unica voce.
– Marco Fossati: batteria, cajon, darabuka, batà, shekere; maranzana, fisarmonica, coro;
– Andrea Lanza: chitarra, liuto;
– Davide Mocino:chitarra, guimbri, coro;
– Esmeralda Sciascia: voce, batà, percussioni

LABORATORI E PERCORSI DIDATTICI

Fai merenda con Daniel
Fare merenda insieme e poi costruire un tavolo-trappola come ricordo della giornata, sul modello della famosa serie dei Tableaux-pièges che dagli anni ’60 Daniel Spoerri propone come metafora della vita e del suo trascorrere

Sabato 8 maggio 2010
Palazzo Ducale, Spazio Didattico / ore 16
Laboratorio per bambini dai 5 agli 11 anni. Ingresso 6,50 € a bambino. _ Biglietto omaggio per la mostra “Daniel Spoerri” a un adulto accompagnatore.
Questi e altri laboratori possono essere richiesti per gruppi scolastici durante altri giorni della settimana al museo di Villa Croce. I laboratori che si svolgono al museo di Villa Croce sono gratuiti.
Informazioni e prenotazioni:
Paolo Scacchetti, sezione didattica del museo
pscacchetti@comune.genova.it
tel. 010.580069
Visita la mostra con…

– Venerdì 16 aprile 2010
Caterina GUALCO

– Venerdì 23 aprile
Sandro RICALDONE

– Venerdì 14 maggio
Viana CONTI

– Venerdì 21 maggio
Franco SBORGI

Le visite si svolgono dalle 17.30 alle 19.
È necessaria la prenotazione entro le ore 12 del venerdi stesso.

Visita al Giardino di Daniel Spoerri a Seggiano (Grosseto)
Il viaggio in pulmann è preceduto da una visita guidata alla mostra.

La mostra è realizzata con il contributo di:
Pro Helvetia – Fondazione svizzera per la cultura
Consolato generale di Svizzera a Genova
Istituto Svizzero di Roma
Associazione Liguria e Piemonte Gallerie di Arte Moderna e Contemporanea

Sponsor della mostra
Compagnia di Navigazione Ignazio Messina & C. SpA

Catalogo
Silvana Editoriale con testi di Belinda Grace Gardner, Arturo Schwarz , Sandra Solimano, Daniel Spoerri.