Dove: Museo d’Arte Contemporanea Villa Croce

Quando: 28 febbraio 2015 ore 16.30 ingresso libero

Dopo il successo dell’edizione dello scorso anno, nel 2015 l’associazione Duplex Ride torna tra le mura del Museo d’Arte Contemporanea Villa Croce di Genova.

MODERN RIDE, una cavalcata verso il futuro, una serie di nuovi appuntamenti di avanguardia musicale e visual art, che trova sua naturale collocazione nella cornice del Museo di Arte Moderna. Una nuova rassegna in puro stile Duplex Ride, l’associazione che ha già nel suo logo la sua doppia natura, due cavalcate uguali e contrarie, verso il passato e verso il futuro, e che in questa nuova avventura sperimenterà tutti gli aspetti del voler guardare alla modernità, non solo quindi in termini audiovisivi, ma anche concettuali, ispirandosi a molte forme di modernismo. Dallo steampunk al futurismo, dallíavanguardia alla fantascienza, dal cyberpunk alle ispirazioni di una tecnologia lontana che verrà fatta propria con líutilizzo di strumenti elettronici davvero inusuali. Evento dopo evento, ogni artista con il proprio repertorio artistico e tecnologico, accompagnato da suggestivi visual, darà vita a questa Modern Ride.

28 febbraio

electronic live set di

Valerio Visconti

GEDRON

con body performance di Valerio Visconti alias K

Electro performer, pianista, tastierista, dj, artista moderno.
Valerio Visconti Ë da sempre alla ricerca dell’innovazione nel campo della musica, spinto da
una creatività che lo ha portato a molti risultati in diversi settori musicali.
Dopo anni di concerti come pianista e un cd di sue composizioni, scopre i sintetizzatori e da lÏ
non si staccherà più, arrivando a realizzare video di ricerca in collaborazione con l’IIT,
comporre musiche per due app per iPhone/iPad di grande successo e suonare in tutta Italia
condividendo il palco con artisti del calibro di Wolfgang Flur dei Kraftwerk, Gold Panda, Scuba,
Marcel Dettman, Ben Klock, Laura Jones, Soul Clap, We Love, Lee Foss.

www.veryelectromusic.com

GEDRON presenta “Sonic Yurta”

ìTra le radici di una originale yurta sonica, riti arcaici sfumano forme oniriche:
tracce di memorie inconsce, antiche e quotidiane;
catarsi dentro e fuori dal cerchio in una cascata ritmata di suoni
verso un crescendo pensato, trasformativo e coinvolgente.
Nuovi sciamani ?
Ascolto e vibrazioni libere…ancora e sempre presenti tra noi.”

sound players:GEDRON (synth & drums) – Iao Aea (bass treatment)

movers:Anna Lagomaggiore, Emanuela Siciliano, Rita Troiano

movement choreography: Francesca Caso

audio engineer: Federico Tubaro by “La Quinta del Lupo”