Bando Villa Croce

3 luglio 2017

Carlo Antonelli è il nuovo curatore.
La Commissione, costituita da Giacinto Di Pietrantonio – Direttore GAMEC di Bergamo, (Presidente), Andrea Viliani – Direttore Museo MADRE di Napoli, Edoardo Bonaspetti – Direttore “Mousse Magazine” curatore Arti Visive Triennale, Milano, Paola Dubini – Docente Università Bocconi Milano, Anna D’Amelio Presidente Fondazione Memmo Roma e coordinata senza diritto di voto da Ilaria Bonacossa – Direttrice Artissima Torino, a maggioranza ha deliberato di nominare per la carica Carlo Antonelli, il cui progetto è stato ritenuto il migliore con la seguente motivazione: “per l’approfondita conoscenza delle necessità e delle potenzialità del territorio, unita alla volontà di integrare la sede del museo, il suo parco in un percorso cittadino. La trasversalità della sua proposta trasforma Villa Croce in un laboratorio di iniziative interdisciplinari collaborando con numerosi esperti nazionali ed internazionali attivi in molteplici campi del sapere, in un’ottica di animazione diffusa e partecipata; un modello capace di ripensare le molteplici funzioni di un centro d’arte oggi.
Villa Croce intende trasformarsi in un “magnete che stimoli l’orgoglio di un’identità, posta in confronto con i temi e i soggetti attivi nella ricerca e nella sperimentazione contemporanee”

SCARICA IL PROGETTO